Reggina, il ritiro si farà. Oggi in campo, domani vacanza e si ritorna il 26

Ci sono stati momenti sicuramente migliori in casa Reggina. Risultati negativi, prestazioni scialbe e qualche comportamento/atteggiamento sbagliato di troppo. Sembra ci sia un “periodo di ribellione” all’interno dello spogliatoio amaranto che inizia in campo e si protrae al di fuori di esso. In seguito alla quarta sconfitta consecutiva avvenuta contro il Rende, la società amaranto aveva indotto il ritiro fino a data da destinarsi ma, nella serata di ieri, una parte del gruppo sembra non aver preso al meglio la notizia. E se in un primo momento la squadra sembrasse dedita al rifiuto del ritiro (per via delle festività natalizie), ad oggi si trova già in campo per la consueta seduta post-gara. Nella giornata di domani i calciatori trascorreranno il Natale in famiglia, per poi tornare al Centro Sportivo Sant’Agata il 26 in modo da preparare la trasferta di Catanzaro.

Ad oggi, quello amaranto, è sicuramente il momento più delicato e difficile della gestione Praticò.

Leggi anche:

Lascia un commento