REGGINA – Grinta, cuore e fascia da capitano: Porcino sempre più “Re dei Derby”

È ancora un reggino a regalare alla Reggina la prima vittoria alla prima gara di campionato della stagione tra le mura di casa. Così come lo scorso anno contro il Messina, anche quest’anno Antonio Porcino si autoproclama “Re del Derby”. Lo scenario è sempre lo stesso, il “Granillo”, ma a cambiare è l’avversario. Al cospetto della “nuova Reggina” targata Basile-Maurizi è il Catanzaro di mister Alessandro Erra. Nella vittoria a tinte amaranto, il numero 17 ha messo a segno il gol del 2-1 che ha di fatto regalato la vittoria alla squadra del patron Mimmo Praticò. Un gol importante che permette all’esterno sinistro classe ’95 di mettere la sua firma pure in questo derby, anche un tocco di orgoglio reggino in più: la fascia da capitano. L’ex Taranto ha infatti preso le redini della squadra per oltre 72 minuti dopo l’uscita dal campo per infortunio di Alberto De Francesco. Servito poco nella prima frazione, Porcino ha dimostrato di dare il meglio di se in una posizione più avanzata rispetto a quella di terzino, ed il cambio di ruolo (con successivo gol) durante la partita, ne è la prova. È di certo colui al quale pesa di più la maglia che porta addosso. Reggino purosangue, con l’amaranto nelle vene, ha dimostrato di essere innamorato di questa maglia dai tempi delle giovanili sino ad oggi, in prima squadra. Per lui 41 presenze in amaranto condite da 5 gol e 6 assist dalla passata stagione fino ad oggi. Porcino è tutt’oggi un patrimonio della Reggina, nonchè punto cardine da cui ripartire ma, nonostante abbia manifestato di voler restare, sarebbe difficile trattenerlo nel caso in cui dovessero arrivare offerte allettanti da altre squadre, che hanno già messo gli occhi su di lui.

Cuore e grinta gli ingredienti, ottime prestazioni il risultato. Toti Porcino, tifoso e calciatore allo stesso tempo, continua a far gioire il suo popolo e si conferma sempre di più “Re dei Derby”…

Leggi anche:

Lascia un commento