Reg(g)ina di Calabria: agli amaranto il Derby col Catanzaro. È 2-1 al Granillo

Il Derby di Calabria va ancora nelle mani degli amaranto. Dopo la vittoria per 1-0 nella gara di Coppa Italia, gli amaranto regnano anche in campionato. Clima caldissimo al Granillo con la Curva Sud che ha trasmesso il proprio calore nonostante il silenzio per via dei ragazzi diffidati nell’arco della settimana. È Jacopo Sciamanna (’36) ad aprire le marcature, pescato da un traversone a mezz’aria di Tulissi. Amaranto avanti alla fine della prima frazione. Sono i giallorossi però, a pareggiare i conti con un’ottima punizione sotto il sette di Benedetti (’52). La Reggina non ci sta ed al ’70 con forza di volontà, cuore e tanta tecnica, trova il vantaggio con il capitano una seconda Toti Porcino. Mezavilla pesca il jolly e regala al calciatore reggino un’imbucata finalizzata con gol in stile Reggina-Messina della passata stagione. Tanta grinta e bel gioco, sono questi gli ingredienti della “nuova Reggina” che è riuscita a stendere le aquile giallorosse per 2-1 anche senza il “jolly” De Francesco, uscito nel primo tempo per infortunio. Super Cucchietti che oltre il ’90 ha letteralmente salvato il risultato con vero e proprio “volo”.

Oggetto che ha suscitato più delusione tra i tifosi, è stato l’approccio della Curva Sud nell’arco dei 90 minuti. Il settore è restato, di fatto, in silenzio per tutta la gara, escludendo l’intervallo ed il post-gara.

È mancato l’incitamento, ma è prevalsa la voglia di vincere dell’undici di Maurizi che, nonostante la giovane età e le critiche riportate ad inizio stagione, ha fatto divertire il popolo reggino con una prestazione al di sopra della sufficenza. Con questa vittoria sono due su due contro il Catanzaro, gli amaranto si autoproclamano Reg(g)ina di Calabria…

Leggi anche:

Lascia un commento