Reggina Calcio – Cosa succede adesso? Tempi ristretti per una nuova società!

Con l’ausilio dei colleghi di TuttoReggina.com vediamo adesso cosa accadrà alla nostra amata Reggina. 

La non iscrizione al campionato comporterà la revoca dell’affiliazione, con la perdita del numero di matricola, che la Reggina aveva conservato nonostante il cambio di denominazione nel 1986, quando l’As lasciò spazio alla Reggina Calcio.

Le norme sui Titoli Sportivi sono regolati dall’articolo 52 delle NOIF Figc, in particolare il comma 10:

In caso di non ammissione al campionato di Serie A, Serie B e di Divisione Unica-LegaPro il Presidente Federale, d’intesa con il Presidente della LND, potrà consentire alla città della società non ammessa di partecipare con una propria società ad un Campionato della LND, anche in soprannumero, purchè la stessa società adempia alle prescrizioni previste dal singolo Comitato per l’iscrizione al Campionato. Qualora fosse consentita la partecipazione al Campionato Interregionale o al Campionato Regionale di Eccellenza , la società dovrà versare un contributo alla FIGC nel primo caso non inferiore ad euro 300.000,00 e nel secondo caso non inferiore ad euro 100.000,00.
E’ facoltà del Presidente, d’intesa con i Vice Presidenti della FIGC, con il Presidente della Lega Dilettanti e con i Presidenti delle componenti tecniche stabilire un contributo superiore al predetto minimo. 

In parole povere, bisogna ricreare una nuova società, che dovrà poi richiedere l’affiliazione alla Figc e successivamente richiedere al presidente Figc l’ammissione alla D, previo pagamento della somma a fondo perduto. Il tempo è davvero quello che è, c’è il rischio di non poter vedere la squadra nella quarta serie.

Leggi anche:

Lascia un commento