Reggina-Aurora 4-2 – Subito in mostra i tre volti nuovi, assente Arena

Nell’amichevole di questo pomeriggio, disputatasi allo Stadio Granillo, di fronte a un centinaio di spettatori, la Reggio Calabria di mister Cozza, ha sconfitto per 4-2 l’Aurora Reggio di Minniti.

Gli amaranto hanno messo in mostra sin da subito i tre volti nuovi: Foderaro, Cane e Forgione. Nessuno dei tre ha deluso le aspettative in quanto: il primo ha dimostrato la sua imprevedibilità, la sua forza fisica e il suo star bene in mezzo al campo creando molto spesso pericoli; il secondo ha caratterizzato tutta la sua gara con lunghe corse palla al piede sulla sua fascia di competenza e buone chiusure difensive; per quanto riguarda Forgione, invece, ha messo in mostra forse la sua miglior dote: quella degli inserimenti.

Il primo goal della gara è stato messo a segno da Postorino, bomber degli ospiti, con un sinistro a giro sotto il “sette” da posizione defilata; subito rimedia Zampaglione trasformando un calcio di rigore.

Il secondo tempo è un dominio amaranto, che, con i goal di Cucinotti, Roselli e Liotta fissa il punteggio sul 4-1; inutile, poi, ai fini del punteggio finale, il goal dagli undici metri, trasformato da un calciatore ospite.

Assente di giornata: Arena, che alza sempre più le quotazioni di una sua partenza.

Presente al Granillo anche Bruno Cirillo, che però ha dichiarato di esser venuto soltanto in “visita di cortesia” e che non ci saranno sorprese.

Leggi anche:

Lascia un commento