Reggina, altra inibizione per il Presidente Foti

Lo scorso 3 giugno la Sezione Disciplinare del Tribunale Federale Nazionale, aveva prosciolto Pasquale Foti, presidente della Reggina dopo che questi era stato deferito “per essere intervenuto, nel corso di un litigio insorto per futili motivi tra i calciatori della propria squadra, Gaetano Ungaro e Mattia Maita, nello spogliatoio dello stadio di Ischia, al termine della gara Ischia Isola Verde-Reggina del 22 novembre scorso, afferrando violentemente per il collo lo stesso Maita, procurandogli un trauma contusivo, e per avere pronunciato nei suoi confronti ad alta voce la frase “Io ti ammazzo”“.

Il Procuratore Federale ha però presentato ricorso, quest’ultimo è stato accettato ed è arrivata quest’oggi l’inibizione per un mese a carico del patron amaranto:  “per aver ecceduto nei mezzi di correzione” e la sanzione pecuniaria di 300€ nei confronti della Reggina per responsabilità diretta.

Leggi anche:

Lascia un commento