REGGIO CALABRIA – Confisca di beni appartenenti ad un componente della ‘ndrangheta Ursino.

I beni confiscati riguardano una villa, un appartamento, tre terreni, un’impresa, due autovetture e cinque rapporti finanziari, oltre a 128 mila euro in contanti ritenuti provento del traffico di droga.

L’operazione ” Puerto Liberado”, ha permesso infatti l’arresto del trafficante di droga Antonio Fema nel 2015 che secondo la Guardia di finanza,sarebbe collegato alla cosca di ‘ndrangheta degli Ursino, egemone nel territorio di Gioiosa Ionica.

Il valore dei beni confiscati ammonta ad un milione e 300 mila euro.

Leggi anche:

Lascia un commento