Orrore in Siria – Unicef: “l’umanità è morta”

In Siria nella giornata di ieri fra le 7-8 ore locali c’è stato un massivo bombardamento nella città di Khan Sheikhoun, le parole di Majd Khalf riportate dal Corriere.it , ci presentano una città devastata dalle bombe che hanno colpito quando ancora molti, (soprattutto bambini) dormivano o giocavano nelle piazze. Majd è un casco bianco di Idlib, portavoce della protezione civile creata gli anni scorsi per soccorrere le vittime della guerriglia civile.

Anche l’Unicef interviene in merito al bombardamento, definendola come una strage che va oltre le divisioni umane. A detta di molti l’autore della strage sarebbe Assad, che con il suo regime starebbe pensando di infiammare una guerra civile. Putin afferma che sono state distrutte testate chimiche ribelli ma l’occidente ha immediatamente criticato questa ormai palese alleanza (copertura) di quello che da molti viene definito il nuovo Zar russo.

Leggi anche:

Lascia un commento