Dichiarazione shock: “Da febbraio ci chiede di far cadere Gentiloni”

Verità sconvolgente o un ulteriore tentativo di infangare l’immagine dell’ex presidente del consiglio? Si apre, (politicamente parlando) con questo dubbio, questo primo di giugno, giorno antecedente alla festa della Repubblica Italiana.

La dichiarazione di “Alternativa popolare” lascia tutti basiti, a poco meno di una settimana da quella che dovrebbe essere la nuova legge elettorale, che garantirebbe al bel paese un governo eletto finalmente dal popolo.

“Da febbraio Renzi ci chiede di far cadere Gentiloni” e poi proseguono – “Appoggiamo ancora il governo Pd per continuare a restare leali all’Italia, accetteremo la sfida del 5%” Con questa dichiarazione gli Alfaniani, di “Alternativa popolare” attaccano duramente l’ex premier Matteo Renzi. Se confermate, tali voci, potrebbero provocare anche reazioni penali contro il neo-segretario del Pd.

I primi a reagire a tali accuse sono stati i rappresentanti del “Movimento cinque stelle” con il loro leader Di Maio che afferma: “Renzi è un pericoloso eversivo”.

Leggi anche:

Lascia un commento