CATANZARO – Calciatori aggrediti da tifosi dopo il ko di Melfi. C’è anche un ex Reggina…

Ennesimo episodio di violenza nel calcio italiano, in particolare in Lega Pro. Nel terzo campionato italiano, un gruppo di tifosi è entrato in azione nel post-gara della partita Melfi-Catanzaro. Qui, i supporters calabresi, in seguito alla sconfitta della propria squadra (1-0),  hanno aggredito alcuni calciatori giallorossi, facendo anche danni alle vetture di dirigenti e calciatori stessi (del Melfi).

La società Catanzaro Calcio ha commentato, tramite una nota ufficiale apparsa sul sito ufficiale, l’aggressione subita dai suoi calciatori: l’attaccante Gomez ed il portiere Daniel Leone, ex Reggina.

“La Società Catanzaro calcio esprime una ferma condanna di quanto avvenuto ieri al termine della gara contro il Melfi, e manifesta piena vicinanza ai tesserati Gomez e Leone per la violenta aggressione subita all’esterno dello stadio “Arturo Valerio”. Si tratta di vicende che non hanno nulla a che vedere con lo sport, e che purtroppo rischiano di rappresentare una sconfitta per l’intera città e per l’immagine di una tifoseria che si è sempre contraddistinta, piuttosto, per civiltà, maturità e amore per la propria squadra. Siamo certi che si è trattato del gesto isolato di alcuni facinorosi, che auspichiamo vengano al più presto identificati e perseguiti, anche nell’interesse di una tifoseria che oggi viene ingiustamente additata all’opinione pubblica nazionale come aggressiva e violenta.  Siamo grati alle Forze dell’ordine che con il loro immediato intervento hanno evitato più gravi conseguenze, e soprattutto ai tantissimi tifosi giallorossi che in queste ore stanno facendo pervenire alla società attestati di solidarietà, dissociandosi da gesti di violenza che non appartengono alla storia e alla realtà di Catanzaro.”

Per i due calciatori prognosi di tre giorni, auguriamo un grosso in bocca al lupo all’ ex amaranto Daniel Leone, la Redazione di ReggioInforma.net gli è vicina.

(Immagine TMW)

 

Leggi anche:

Lascia un commento