Asd Reggio Calabria – Noto: le pagelle degli amaranto!

Dopo la partita di oggi conclusasi con un pareggio, ecco la pagella degli amaranto:

Licastro : 5,5 – Corre qualche rischio, non ha molte colpe sul primo goal, ma non da la sicurezza che ci eravamo abituati a vedere.

Maesano: 6,5 – Cerca e trova spesso Tiboni, da una grande mano in fase difensiva e di impostazione, peccato per qualche errore di troppo.

Carrozza: 5,5 – Sbaglia davvero tanto e troppo soprattutto nella prima metà di gara quando lascia alla squadra siciliana occasioni per le ripartenze, provvidenziale però il salvataggio nel secondo tempo. Al 30′ del secondo tempo esce e lascia spazio al giovane Russo.

Riva 6 – Una partita in progressione la sua, non inizia al massimo poi però si va assestando su buoni ritmi

De Bode 5,5 – Gioca d’anticipo in numerose occasioni e recupera un numero illimitato di palloni a Mosciaro, nei pressi della porta avversaria però perde lucidità e la regala troppo spesso agli avversari.

Cucinotti 5,5 – Gli costa caro la lettura errata in occasione del goal del Noto che incide tanto nella prestazione del giocatore amaranto, va migliorando poi nel secondo tempo.

Lavrendi 6 – Molto bene nei suoi minuti di gioco, salva sulla linea il pallone del possibile raddoppio ospite, più tardi il suo infortunio lascia tutti col fiato sospeso. Nel secondo tempo al suo posto entrerà Mangiola.

Roselli 6,5 – Uno dei migliori, mette ordine in fase di impostazione e recupera molti palloni, partita di sacrificio la sua.

Tiboni 6 – Tantissime le sue sponde che però non vengono fruttate bene dai compagni, qualche errore di precisione, ma oggi sempre presente.

Arena 4 – Colto forse dallo spirito natalizio decide di lasciare la mente a casa, di fatto non fa nulla e viene sostituito al 41′ del primo tempo da Zampaglione.

Bramucci 6+ : Una partita generosissima, crea numerose occasioni, si rende partecipe del gioco amaranto, ma sotto porta non ha il guizzo vincente.

Russo 4,5 – Entra in corsa e ha subito due palloni d’oro che però spreca malamente, sprecando forse le 2 occasioni migliori dell’incontro.

Mangiola 5 – Subentra a Lavrendi dopo l’infortunio, non riesce però a dare una sua concreta impronta nel match.

Zampaglione 6 – Non una grande prestazione, eppure con il suo goal su rigore di fatto si autoincorona uomo partita amaranto.

Leggi anche:

Lascia un commento