Spagna: la Cataluña dichiara l’indipendenza

ULTIM’ORA: il Parlamento catalano ha votato per l’indipendenza dalla Spagna, proprio quando il governo spagnolo, facente capo a Madrid, stava discutendo dell’applicazione dell’articolo 155, che in sostanza commissaria e scioglie il Parlamento Catalano attualmente al potere.

Alcuni dei partiti catalani non indipendentisti – il PP (Partito Popolare), il PSC (Partito socialista catalano) e Ciudadanos – sono usciti dall’aula al momento del voto perché hanno ritenuto la proposta illegale. Ricordiamo che il voto è stato segreto, proprio per evitare conseguenze legali ai parlamentari.

Cosa potrebbe succedere: le intenzioni sarebbero quelle di formare una repubblica indipendente catalana; intanto il presidente del governo, Mariano Rajoy attacca: “destituirò Puigdemont e il suo governo, elezioni in 6 mesi, ripristineremo la legalità in Cataloña.” Attendiamo dunque l’evolversi della situazione, al momento nelle strade di Barcellona c’è aria di festa, speriamo che resti tale.

Unione Europea Assente: Anche questa volta l’Unione Europea si è mostrata assente e quasi diffidente alla questione, Bruxelles si è appellata al principio dell’autodeterminazione dei popoli, anche se nei pochi interventi, in larga parte, gli europeisti si sono mostrati contro l’indipendenza, affermando che la Spagna deve restare stabile, specie in questo momento di crisi europea.

Leggi anche:

Lascia un commento