Caso Vettel: ecco la decisione della FIA

Nel giorno del suo compleanno, il pilota di Formula 1, Sebastian Vettel, pilota della Scuderia Ferrari, ha avuto l’incontro con Jean Todt, rappresentate della FIA.

Incontro che, come ribadito alla vigilia, doveva essere più una “chiacchierata” per capire l’accaduto, non un reale processo.

Le parole di Vettel sono state sincere, il gesto, senza dubbio errato e irrazionale, è stato però smorzato dalle scuse che sono arrivate dal ferrarista che nel comunicato di scuse che vi riporteremo di seguito, chiede scusa a tutti.

Ecco il comunicato:

“Cari appassionati di corse motoristiche,

mi piacerebbe spiegarmi per quanto riguarda gli incidenti di Baku: durante il giro di ripartenza, sono rimasto sorpreso da Lewis e ho colpito la parte posteriore della sua auto. Col senno di poi, non credo che avesse delle cattive intenzioni. Nella foga dell’azione ho poi reagito in modo eccessivo e quindi voglio scusarmi direttamente con Lewis, così come con tutte le persone che stavano guardando la gara. Mi rendo conto che non stavo dando un buon esempio.”

Leggi anche:

Lascia un commento