Reggina, Praticò: “Stagione difficile, il risultato è merito di tutti. Zeman anche l’anno prossimo ? Bisogna…”

Il presidente della Reggina, Mimmo Praticò, ha parlato ai microfoni di Reggina in rete, all’indomani della salvezza matematica conquistata ad Andria:

E’ stato un campionato e una stagione davvero difficile, dentro e fuori dal campo di gioco. E’ stato un anno da “soldati al fronte”, spesso sono sorte problematiche di varia natura che ci hanno sempre tenuti impegnati a lottare. La fatica è stata tanta, in tanti momenti ho avuto la tentazione di mollare, per i tantissimi impegni a cui abbiamo dovuto far fronte. Ma l’impegno morale verso la città e i tifosi è più grande di ogni fatica“.

Nel 2015 si potevano fare certe scelte, tipo ripartire dall’Eccellenza. Noi abbiamo avuto la presunzione di voler sognare, magari tutti ci avrebbero osannato per il successo nel campionato. Oggi, essere ancora in Lega Pro, è qualcosa a cui non avrei mai pensato nell’agosto 2015. E’ stato un risultato raggiunto grazie al lavoro di tutti“.

Domenica sarà festa:Stiamo pensando a cosa poter fare per dare un riconoscimento ai nostri tifosi. Anche i tifosi che non vengono allo stadio, ma sono sempre informati e seguono le partite da casa, vanno rispettati. Il mio sogno sarebbe quello di coinvolgerli per riempire lo stadio, ma non per una questione economica, ma solo per sentire ancora di più il calore della nostra gente“.

Sul Sant’Agata:La squadra della città non può fare a meno del Centro Sportivo, sopratutto per il settore giovanile. La nostra speranza è quella di trovare la soluzione migliore per continuare il percorso in atto con la curatela fallimentare della Reggina Calcio“.

Sul progetto di azionariato popolare: Abbiamo pronto un progetto di crowfunding, penso si possa riprendere questo progetto, per dare la possibilità a chi vuole di dare un contributo“.

Fino a quando c’è bisogno di me io voglio continuare a fare il presidente. Nuovi investitori? Gli apro le porte e valuto le proposte. Rafforzamento o subentro societario? Preferisco la soluzione che possa dare maggiore solidità alla Reggina. E se l’organico sociale non cambiasse? Faremo quello che è possibile, fermo restando che la società ha dimostrato di avere un’organizzazione e una serietà nel rispetto degli impegni“.

Sulla squadra che verrà:Nel calcio nulla è prevedibile in tal senso. Nel mercato dei calciatori cambia tutto dal giorno alla notte. La volontà della società è quella di mantenere l’ossatura. Obiettivi? Non mettiamo limiti alla provvidenza…

Sulla conferma di Zeman:Come in ogni rapporto bisogna semplicemente sedersi e parlare“.

Sui tifosi: Ho voluto ringraziare la Curva Sud e i tanti ragazzi che ci hanno seguito sempre in trasferta“.

Sulle solite polemiche:Una società civile cresce solo con un confronto diretto, non via Facebook o senza avere una conoscenza dei fatti. Viviamo tra i barbari o la società civile? Si spara nel mucchio, senza avere il coraggio di alzare la cornetta e esporre il proprio pensiero“.

(Fonte TuttoReggina)

Leggi anche:

Lascia un commento