Ex Reggina, Cozza: “Era difficile pensare alle vittorie di Catanzaro e Reggina. Campionato strano, chi lotta per non retrocedere…”

Ecco le parole di Ciccio Cozza, ex Reggina ed attuale allenatore della Sicula Leonzio (prima nel girone I di Serie D) che nelle giornata di ieri ha ottenuto la sua 12esima vittoria consecutiva, ai microfoni di Radio Antenna Febea:

Sulla sua Sicula Leonzio – Mancano 8 partite, decidiamo noi il nostro futuro. Abbiamo 3 partite importanti e dobbiamo tenere a distanza le altre, anche perché se le altre fanno un passo falso noi dobbiamo essere pronti a fare punti. Quando sono arrivato io la squadra aveva fatto 9 gol e subiti 12, ora abbiamo il secondo migliore attacco del campionato e la miglior difesa. Dobbiamo guardare noi stessi, abbiamo battuto meritatamente la squadra più forte del campionato nonostante l’assenza di 4 giocatori importanti. All’inizio non pensavo che saremmo arrivati dove siamo.

Sulla Palmese – Complimenti al presidente Carbone, ha costruito una buona squadra che punta ai play-off  con giocatori di categoria.

Sui risultati di Lega Pro – Le squadre che lottano per non retrocedere vorranno fare risultato con chiunque e daranno il massimo fino alla fine, ne sono un esempio il Catanzaro contro il Matera, il Melfi contro il Catania, la Reggina contro la Casertana ecc…
È un campionato strano, mai immaginato che il Catanzaro potesse battere il Matera ed era anche difficile che la Reggina potesse battere la Casertana.

(Immagine Sicilia Sport News)

Leggi anche:

Lascia un commento