Tutti i dettagli sulla manifestazione contro la declassazione

Un abbraccio ideale all’intero edificio che ospita la sede nazionale dell’Agenzia nazionale per i beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata.

Così un gruppo di cittadini reggini, presenti in rappresentanza di numerose associazioni e movimenti, hanno manifestato a Reggio Calabria contro il paventato declassamento della struttura da sede centrale a sede periferica.

Martedì al Senato è in calendario il voto che determinerà questo declassamento. Da qui la presa di posizione di numerose associazioni che si sono autoconvocate in viale Giovanni Amendola per manifestare il dissenso della città.

Non sono mancate presenze istituzionali, dal sindaco della Città metropolitana, Giuseppe Falcomatà, presente con diversi assessori e consiglieri comunali, ad alcuni consiglieri regionali di maggioranza. Una delegazione dei manifestanti é stata ricevuta in Prefettura.

(ANSA)

Lascia un commento