LEGA PRO – I provvedimenti del Giudice Sportivo: dura ammenda per la Vibonese, anche il Catanzaro multato

Ecco i provvedimenti del Giudice Sportivo dopo le gare della 36esima giornata del girone C del campionato di Lega Pro:

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI
In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari:

AMMENDE A SOCIETÀ:

AMMENDA € 3.000,00 U.S. VIBONESE CALCIO S.R.L. “per comportamento gravemente antisportivo in
quanto, con la propria squadra in vantaggio nel risultato, venivano rallentate le operazione di restituzione dei palloni da parte dei raccattapalle; inoltre, in due occasioni, veniva lanciato in campo un pallone a gioco in svolgimento, costringendo l’arbitro ad interrompere il gioco (r.cc. e proc.fed.).

€ 1.500,00 U.S. LECCE S.P.A. perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere un petardo di notevole potenza lanciandolo sul terreno di gioco, senza conseguenze (r.cc. e proc. fed.).

€ 500,00 S.S. AKRAGAS CITTA’ DEI TEMPLI S.R.L. per aver provocato ritardo sull’orario d’inizio della gara.

€ 500,00 CATANZARO CALCIO 2011 S.R.L. perché propri sostenitori in campo avverso, durante la gara, lanciavano sul terreno di gioco una bottiglietta piena d’acqua e una bandierina, senza conseguenze.

€ 500,00 COSENZA CALCIO S.R.L. per aver provocato ritardo sull’orario d’inizio della gara.

€ 300,00 TARANTO F.C. 1927 S.R.L. perché propri tesserati danneggiavano la porta dello spogliatoio a loro riservato (obbligo risarcimento danni, se richiesto, r.cc. e proc. fed.).

PROVVEDIMENTI VERSO CALCIATORI:

Tre giornate di stop: Patti (Catanzaro) “per aver colpito con una gomitata al volto un avversario provocandogli fuoriuscita di sangue.”

Due giornate di stop: Bensaja (Catanzaro) “per atto di violenza verso un avversario (r.A.A. e proc.fed.).”

Una giornata di stop: Marano (Melfi) “per condotta scorretta verso un avversario.”

 

 

You may also like...

Lascia un commento