Di Franco Cleopadre – I miei pensieri su Carlo Tavecchio

Pirandello ebbe a scrivere : Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti.

DIAGNOSI SUL CALCIO MALATO: CORRUZIONE GRAVE – L’atto compiuto dal brianzolo è la riprova che il mondo del calcio è malato e corrotto a tutti i livelli, come anche, recenti  indagini, sui vertici FIFA confermano. Quante, quali pressioni e a che prezzo, ha subito Tavecchio per venire meno alla parola data tra uomini e trasformarsi in fedifrago?

RECENTI VICENDE DI TAVECCHIO – Non dimentichiamo che  l’individuo ha subito sei mesi di sospensione/inibizione  da parte dell’UEFA , quando, esattamente un anno fa, parlando alla lega dilettanti disse: “Le questioni di accoglienza sono una cosa, quelle del gioco un’altra. L’Inghilterra individua dei soggetti che entrano, se hanno professionalità per farli giocare, noi invece diciamo che ‘Opti Pobà è venuto qua che prima mangiava le banane e adesso gioca titolare nella Lazio e va bene così”, frasi considerate razziste e per le quali Palazzi… aveva chiesto l‘archiviazione del procedimento…e lo stesso Tavecchio aveva rinunciato a fare ricorso temendo l’inasprirsi della decisione…difformemente del pensiero di Palazzi, …“al fine di evitare il protrarsi di un contenzioso che avrebbe visto contrapposte la Uefa e la Figc per un lungo periodo e che si sarebbe potuto risolvere solo davanti al TAS per stabilire se la Uefa fosse competente ad intervenire su questa materia, stante l’avvenuta archiviazione di un analogo procedimento da parte della procura federale” ( Repubblica Sport 7 Ottobre 2014), che tradotto in linguaggio pratico significa figura di me**a per il massimo esponente calcistico italiano…

COSA PENSANO DI TAVECCHIO TOMMASI E LA KYENGE  … e non sottacciamo il pensiero di Damiano Tommasi, Presidente dell’Associazione calciatori quando afferma “Le decisioni dell’Europa non mi sorprendono, semmai mi sorprendono quelle dell’Italia”, spiega all’Ansa, che aveva invocato un’ intervento della giustizia sportiva federale” o il pensiero dell’ex Ministro PD, Cecile Kyeng: “In Europa non si nasconde la testa sotto la sabbia, non si minimizza, le parole hanno un peso, le cose si riconoscono e si chiamano con il loro nome”.

DIFFERENZA FRA DISTRUZIONE DEL PATRIMONIO E CONFISCA – Come ritorno per il tradimento forse avrà ricevuto valori materiali, ma  la norma  parte sempre da un ragionamento e non c’è ragionamento che giustifichi il gesto di chi codifica la distruzione di un patrimonio accumulato in tanti anni di gestione, tranne che non  se ne rilevi la provenienza illecita, ed in tal caso si chiama confisca, come avviene per i patrimoni accumulati dalla mafia.

E SE CI FOSSERO LE CONDIZIONI PER IMPUGNARE …A FUTURA MEMORIA…L’ART  110  DELLE NOIF?

27 Luglio 2015                                                        Franco Cleopadre

Roberto Foti

Fondatore presso: ReggioInforma e collaboratore presso: TuttoReggina, TuttoMercatoWeb e TuttoLegaPro

You may also like...

Lascia una risposta