Reggina-Lecce, Doumbia infrange i sogni amaranto. Al Granillo termina 1-2, ma è un secondo tempo da dimenticare..

20161009_222440

Il Lecce vince, la Reggina ci prova, ma solo nel secondo tempo…

Dopo i primi 45 minuti giocati quasi alla pari con gli ospiti, la squadra di mister sbaglia totalmente atteggiamento favorendo dunque il domino salentino. Il Lecce è passato in vantaggio per la prima volta al 21′ con un gran gol, con dubbio di fuorigioco, di Marconi che pesca il jolly da oltre 30 metri. Nonostante la beffa, gli amaranto non smettono di pressare e lottare su ogni pallone, fino a trovare il gol del pari firmato Coralli, che con un tocco sotto infila il pallone alle spalle del portiere ospite. Il secondo tempo è completamente di marca leccese che dimostra tutta la sua forza e rispecchia sul campo il suo primato in classifica. Al 47′ è Doumbia che prende il tempo a Gianola ed insacca di testa il pallone del definitivo 1-2 che spezza le gambe ai padroni di casa. In più, gli inneschi di Bangu e Leonetti non portano gli effetti desiderati al contrario di quanto si pensava.

Reggina che affonda ancora di una posizione in classifica e si piazza terzultima a 23 punti, superata anche dal Catanzaro, uscito vitrorioso contro l’Akragas. Prossima gara a Castellammare di Stabia, vietato sbagliare per gli amaranto perché con questo andamento, l’incubo “Serie D” non si può definire un’utopia.

You may also like...

Lascia una risposta