Reggina: giorni di passione per decidere il destino amaranto

Ormai manca davvero poco, poco ad un epilogo che non si riesce ancora a prevedere.

Mancano due giorni alla scadenza degli obblighi che la Reggina Calcio deve adempiere davanti a Fidejussione e creditori vari, la missione, se così possiamo definirla, non è affatto facile, il gruppo Foti-Praticò-Raffa deve trovare in meno di 48 ore il capitale necessario per far si che la Reggina Calcio possa iscriversi e disputare quindi il campionato di Lega Pro, campionato che si è guadagnata sul campo proprio lo scorso 30 maggio, battendo i cugini messinesi proprio nella loro fortezza del San Filippo.

Intanto i lavori portati a termine da Praticò e Raffa sono ammirevoli, ma non ancora sufficienti, e mentre il presidente Foti sta contattando diverse sue amicizie nel mondo del calcio, si cerca all’interno della società una strategia per non far fallire una società che dura ormai da trent’anni, società ricca di storia e di emozioni.

Oltre alla questione Fidejussione la Reggina dovrà fronteggiare anche diversi altri problemi, come alcune liquidità di ex giocatori amaranto e diversi altri lodi economici. Non ci resta che rimanere aggiornati per seguire già da domani stesso quali saranno gli indizi di un possibile fallimento, oppure di una insperata (soprattutto dai reggini stessi) iscrizione nel terzo campionato calcistico italiano per ordine di importanza.

Christian

Collaboratore presso ReggioInforma.

You may also like...

Lascia una risposta