La presentazione di Catania-Reggina, negli amaranto ritorna Botta, ancora squalificato Bangu

La XXIII giornata del campionato di Lega Pro vedrà la Reggina affrontare in trasferta il Catania dell’allenatore Pino Rigoli.

Nel match del Massimino gli amaranto dovranno fare a meno del difensore Kosnic, che con l’ammonizione rimediata nell’ultimo turno contro l’Akragas, essendo in diffida, dovrà accontentarsi di seguire i compagni dalla tribuna, al suo posto uno tra Cucinotti e Ameth Lo che ad oggi non ha ancora fatto il suo esordio in maglia amaranto. Da registrare il ritorno in campo di Botta, che dopo la squalifica tornerà a dettare i tempi della squadra di Zeman. A contendersi il posto a centrocampo lasciato vacante da Bangu che starà fuori ancora tre giornate per la squalifica rimediata a Messina, ci saranno Romanò e Knudsen, con il danese in netto vantaggio per la maglia da titolare.
Il Catania si presenterà al completo per cercare di ottenere i tre punti davanti al proprio pubblico, una vittoria aiuterebbe la squadra di Rigoli a mantenere una posizione di classifica in zona play off. Non è un mistero il fatto che i siciliani ambiscano alla promozione, lo testimoniano anche gli acquisti effettuati durante la sessione invernale di mercato.

Il Catania, dopo aver ufficializzato il ritorno di Giovanni Marchese che già in passato aveva vestito la casacca rossoblù, ha portato all’ombra dell’Etna, il difensore Ivano Baldanzeddu proveniente dal Venezia di Inzaghi (primo nel girone B di lega pro) e l’attaccante Diego Tavares, prelevato dal Catanzaro.
Viceversa gli amaranto non sono riusciti a chiudere nessuna trattativa ad oggi, sebbene si stia parlando da giorni di un possibile scambio con il Lumezzane che vedrebbe in entrata l’attaccante scuola Bari Vito Leonetti e in uscita l’esterno Fabio Oggiano che ha deluso le aspettative di inizio stagione.

Storicamente la reggina è riuscita a espugnare il Massimino in sole tre occasioni: la prima nel 1948, mentre le altre due vittorie sono arrivate in massima serie nel 2007 e nel 2008. Le vittorie in casa del Catania sono 8 mentre 9 sono i pareggi.
Il derby da sempre molto sentito da entrambe le tifoserie è stato inserito dal prefetto di Catania tra le partite ad alto rischio, tuttavia la trasferta non è stata vietata ai tifosi amaranto.
Sarà una gara avvincente tra due squadre blasonate che non molto tempo fa calcavano i campi della serie A. Il nostro augurio è che vinca lo sport e la competizione non degeneri in episodi che poco hanno a che vedere con il calcio.

You may also like...

Lascia un commento