Omicidio sfiorato nel cosentino (dettagli)

Un cardiologo cosentino, Domenico G. è stato ferito ad una gamba con due colpi di arma da fuoco pochi minuti dopo esser uscito dal suo studio di via Dalmazia, poco distante dalla centralissima piazza Cappello.

Per ora l’ipotesi è di un tentativo di rapina finito in malo modo, seppur gli investigatori non escludano alcuna pista.

Sulla dinamica esatta dell’aggressione, infatti, ci sono ancora accertamenti in corso. Da una prima ricostruzione pare che il professionista, intorno alle 19:15, sia uscito dal suo studio per raggiungere la propria autovettura. Non appena fuori dal portone dello stabile sarebbe stato bloccato da un uomo con il volto coperto da passamontagna, che avrebbe iniziato a minacciarlo di consegnargli i soldi e tutto ciò che aveva di valore con sé, tra cui un orologio da polso. Il medico, però, non avrebbe acconsentito alle richieste del delinquente, certo di riuscire a farlo desistere. Soltanto davanti al rifiuto del professionista, allora, il rapinatore avrebbe estratto dal pantalone un revolver, esplodendo un colpo in aria e poi colpendo il medico.
Quest’ultimo subito portato all’ospedale Annunziata è stato prontamente soccorso, fortunatamente non ha ricevuto gravi danni o lesioni.
Al momento pare che i testimoni oculari presenti sul posto stanno aiutando la polizia nel ricostruire il volto dell’uomo.

Christian

Editore

You may also like...

Lascia un commento