Banda Scala: gli organizzatori consegneranno in beneficenza somma raccolta da incasso della sfida di qualche giorno fa

Non si è certamente conclusa con la partita al “Granillo”, tra la Reggina di Nevio Scala ed i “ragazzi dell’88”, l’attività dell’Associazione Leggende Amaranto. L’iniziativa infatti, così come più volte sottolineato dagli organizzatori, aveva un fine nobile. Più volte si è parlato dell’Hospice e della volontà di devolvere l’incasso, tolte le spese, alla Fondazione “Via delle Stelle”. L’Associazione Leggende Amaranto, assieme agli altri partner (Associazione Giornalisti Reggini e la trasmissione radiofonica “Tutti i figli di Pianca”) che hanno dato vita alla due giorni con la “Banda di Scala” e compagni, consegneranno l’assegno alla Fondazione Hospice, mercoledì 15 luglio, alle ore 19 e 30, presso il locale “Birri Basta” sito a Reggio Calabria in via Cattolica dei Greci. In quella occasione saranno presenti gli organizzatori (Ugo La Camera, Alfredo Auspici, Massimo Calabrò, Maurizio Gangemi, Leo Mamone, Paolo Postorino, Mimmo Praticò e Domenico Vazzana) ed il Presidente della Fondazione Vincenzo Trapani Lombardo. “Sarà questa la risposta concreta di chi ha fortemente voluto rivedere a Reggio i propri beniamini dell’88, condividendo con la città questa grande gioia attraverso il progetto “Banda di Scala”  – sottolineano gli organizzatori in una nota – e contestualmente voluto abbinare l’evento sportivo a quello sociale. Girano ancora in questi giorni sui social network le foto della gara al “Granillo” nonostante siano passate quasi due settimane dalla partita, segno che la gara, per quanto amichevole, è entrata a pieno titolo tra gli eventi sportivi più importanti degli ultimi anni a Reggio; segno che quel gruppo di uomini veri è ancora impresso nella mente dei reggini – evidenziano con orgoglio i rappresentanti dell’Associazione Leggende Amaranto. Oltre alla squadra dell’epoca premiata al Granillo, abbiamo voluto dare un riconoscimento, nel corso di una splendida serata tenutasi al Circolo del Tennis Rocco Polimenti di Reggio il giorno successivo, anche a chi nel 1986 scommise nella Reggina, in quella Reggina che diede tante soddisfazioni a tifosi ed appassionati. Dal Presidente Pino Benedetto, all’amministratore delegato dell’epoca Lillo Foti, ai dirigenti Lucio Dattola, Diego Cuzzocrea, Nicola Montesano (alla memoria), Mimmo Praticò, Giovanni Remo ed ancora a Franco Iacopino, Gabriele Martino, ai medici Mario Smorto, Giuseppe Tescione,  Ludovico Cormaci ed a Mimmo Tavella. Ma il regalo più bello, e su questo crediamo che giocatori e dirigenti siano d’accordo – concludono gli organizzatori – lo faremo mercoledì 15 luglio alle 19 e 30 con la consegna dell’assegno all’Hospice “Via delle Stelle”. Non è un regalo nostro, ma della città, di chi ha sostenuto l’iniziativa acquistando i tagliandi e di chi ha creduto sostenendo questo straordinario progetto sociale e sportivo”.

COMUNICATO STAMPA

Roberto Foti

Fondatore presso: ReggioInforma e collaboratore presso: TuttoReggina, TuttoMercatoWeb e TuttoLegaPro

You may also like...

Lascia una risposta