Melfi-Reggina, la flotta di Zeman abbattuta in terra lucana con un pesante 3-0

Melfi-Reggina, gara valevole per la 13a giornata di campionato di lega pro girone c, termina con un risultato abbastanza clamoroso quanto pesante per gli uomini di mister Zeman che perdono 3 a 0 in terra lucana.

È sempre la stessa storia che ormai raccontiamo da 3 partite, la Reggina perde e non convince, ma la cosa più eclatante è che sembra che gli uomini di mister Zeman non scendino proprio in campo o che scendono sì però senza alcuna voglia di fare risultato, sudare la maglia e lottare su ogni pallone fino alla fine, voglia che alla Reggina non è mancata di certo nelle prime giornate, nelle quali c’era già chi pensava a qualcosa di più della salvezza, obiettivo prestabilito dalla società amaranto. Dopo un primo tempo spento dov’ è prevalsa la paura di non subire gol da ambe le parti e terminato sullo 0-0 tutt’altro accade nella ripresa. In meno di dieci minuti il Melfi riesce a calare il tris e la Reggina non può far altro che guardare. Le marcature si aprono al 66′ quando Laezza batte il portiere amaranto Sala grazie ad una deviazione di De Francesco. Al 72′ raddoppia Gammone che va via a Cane e mette da posizione defilata il pallone all’ incrocio. Tre minuti più tardi il bomber De Vena mette il sigillo ai tre punti grazie ad un rigore realizzato, frutto di un fallo da parte di De Bode che viene anche espulso. 3-0 e tutti a casa quindi, il Melfi ritrova una vittoria che mancava dalla prima giornata di campionato mentre la Reggina, in quella che doveva essere la partita della svolta, torna a casa con la quarta sconfitta consecutiva.

You may also like...

Lascia una risposta