Reggina, De Francesco: “Sconfitta pesante ma che dobbiamo dimenticare subito. Ripartiamo da Vibo”

Ecco le parole del centrocampista amaranto Alberto De Francesco in collegamento con Antenna Febea:

DE FRANCESCO : “Quella di ieri è stata una sconfitta pesante, che dobbiamo subito dimenticare riscattandoci domenica in casa della Vibonese. Il 2-6 è un risultato pesante ed umiliante, poi noi che siamo in campo dobbiamo dare tutto e rispettare i nostri tifosi e la gente che ci viene a vedere. Questa sconfitta ci fa capire com’è questo campionato, non dobbiamo dare nulla per scontato e dobbiamo proseguire per la nostra strada con la consapevolezza che affrontiamo sempre squadre forti e preparate. Giochiamo ogni partita a viso aperto per vincere e per fare risultato. Contro il Matera ieri è successo che non siamo riusciti a prenderli e loro col giro palla hanno trovato la via del gol. Il mister ci chiede sempre di dare il massimo ed è quello che facciamo tutti quanti. Ieri è stato un classico esempio della “giornata no” da parte di tutti, aldilà degli errori individuali quando perdi una partita così è colpa di tutti quanti, mi auguro che una partita così non si verifichi più. La reazione nostra dopo il gol subito c’è sempre perché siamo una squadra che dà tutto. Siamo riusciti ad accorciare le distanze per due volte, poi il loro gol del 2-4 ci ha tagliato le gambe. Dobbiamo essere bravi dopo questa sconfitta a non buttar ci giù ed anche quando vinciamo a non esaltarci, dobbiamo cancellare dalla testa la partita di ieri e prepararci al meglio per quella con la Vibonese. Porcino e Coralli ? Si stanno trovando molto bene lì davanti e dobbiamo aiutarli anche noi, loro ci stanno aiutando e noi non l’abbiamo fatto nei loro confronti. Dobbiamo riprendere la strada che abbiamo interrotto ieri e continuare con il nostro percorso. Ci siamo accorti degli errori arbitrali sul loro gol del 2-4 ed il gol annullato a Coralli, ma purtroppo l’arbitro e gli assistenti possono sbagliare e siamo stati sfortunati, ciò fa parte del gioco. Ho rivisto il gol annullato a Coralli, era regolarissimo. Il mio “calo” ? Sono momenti della stagione, a volte ti riesce tutto ed altre un po di meno, sono momenti di una stagione normale, l’importante è dare sempre il massimo ed allenarsi sempre meglio. Io e tutti i miei compagni possiamo dare ancora tanto per questa squadra, l’augurio è di fare sempre meglio. Noi dobbiamo pensare al nostro obiettivo che è quello della salvezza raggiungendolo il prima possibile, lavoriamo per questo, poi si gioca domenica dopo domenica e con ciò le somme si tirano a fine campionato. Adesso iniziano gli scontri diretti per il nostro obiettivo. A Reggio mi trovo molto bene, siamo un bel gruppo quindi mi trovo bene anche con i miei compagni, la serenità è fondamentale e qui se ne trova molta…”

You may also like...

Lascia un commento