BORSA DEL TURISMO RELIGIOSO “AUREA 2016”

Da domani 20 Ottobre al Santuario di San Francesco di Paola, prenderà il via ”Aurea 2016”, la borsa del turismo religioso e delle aree protette. Sono due gli itinerari interregionali che Calabria e Sicilia presenteranno: I luoghi della comunità etnico-linguistica albanese e la vacanza attiva.

Per il segmento di turismo religioso, le due regioni propongono l’Arberìa: insieme delle aree geografiche dell’Italia meridionale alla quale appartiene la minoranza etnico-linguistica albanese d’Italia. Il forte attaccamento al rito religioso greco-bizantino, di matrice orientale, unito alla condizione di profughi dalla madrepatria, è stato per secoli il baluardo d’elezione di tutta la cultura arbëreshë, proprio nella terra italiana culla del Cristianesimo mondiale.  Si tratta di un’occasione utile per andare alla scoperta sia delle icone sacre e delle chiese, sia dell’alimentazione e della gastronomia, soprattutto legata alle pietanze rituali di alcune feste tradizionali.

Per quanto riguarda, invece, l’area naturalistica, gli operatori turistici delle due regioni hanno come obiettivo quello di realizzare un itinerario turistico interregionale che abbia come filo conduttore la possibilità di fruire delle aree naturali protette, non solo in termini educativo-didattico, ma anche in termini dinamici, ovvero con il cosiddetto segmento turistico della vacanza attiva.
L’evento si aprirà con la cerimonia inaugurale alla quale interverranno oltre al Presidente Oliverio,  Anthony Emanuele Barbagallo ( Assessore al Turismo, sport e spettacolo della Regione Sicilia), il Direttore dell’Ufficio per la Pastorale del Tempo libero e Turismo della CEI Mons. Mario Lusek, Basilio Ferrari, Sindaco della Città di Paola, padre Gregorio Colatorti, Rettore Provinciale dei Minimi di San Francesco di Paola ed il Dirigente Generale del Dipartimento regionale “Turismo” Pasquale Anastasi.

Lascia un commento