Reggina, Cane: al Sud più calore sugli spalti e ti senti più giocatore. Che emozione la curva sud…

Reggina, il terzino destro classe 1992 Marco Cane, ospite ieri sera a Fuorigioco su RTV, ha parlato un po per quanto riguarda il club amaranto, rispondendo anche ad alcune domande fatte dai tifosi.

Il difensore amaranto, che fino ad ora ha disputato un buon inizio di campionato, ha rilasciato belle parole per tutti, dai suoi compagni di squadra al mister in seconda Ivan Franceschini ed ovviamente per la straordinaria curva sud ed i tifosi. Sentiamo le parole di Marco sulle domande dei tifosi:

Su Franceschini: “Ivan è una brava persona con una grandissima esperienza, ci dà consigli utili ogni giorno 

Ti aspettavi quest’anno di giocare titolare al posto di Maesano, visto che l’anno scorso partitivi dalla panchina: “Io come l’anno scorso e come sempre ho lavorato duramente per conquistare un posto da titolare, se il mister mi sta dando fiducia vuol dire che qualcosa di buono ho fatto.Ho sicuramente dei limiti da migliorare settimana dopo settimana. Con Maesano nessun problema, è un bravissimo ragazzo e un calciatore valido ed un grande professionista. Ripeto nessuna rivalità, anzi con lui è un aiutarsi continuo”

PERCHÈ NON PROVARE IL 3-5-2 ?

– “3-5-2 ? Perché dovremmo cambiare modulo ? Decide il mister, ma non stiamo facendo affatto male con il 4-3-3.

Secondo te qual’è il girone più bello e anche più difficile ?

“Onestamente non sto seguendo tanto gli altri due gironi, il nostro è il più qualitativo, vedere un Feralpisalò-Renate non è la stessa cosa di un Reggina-Juve Stabia. Al sud più calore sugli spalti, qui ti senti più calciatore”.

A cosa è dovuta la vittoria finale del gruppo ? All’esperienza di Coralli ? Alle qualità difensive di Kosnic ?

La vittoria finale della squadra è dovuta alle bravura di tutto il gruppo, non solo delle abilità dei singoli”.

Come giudichi la curva sud e tutti i tifosi amaranto ?

Le emozioni che trasmette questa curva sono indescrivibili e per queste dobbiamo ringraziarli. Il coro di fine gara ?  È un punto d’incontro tra noi e i tifosi, applausi per questi tifosi che fanno 700-800 km per venire a vederci anche con il rischio di non poter entrare.

Come mai non cresce l’intesa con Oggiano ?

Con Fabio c’è un intesa, non capisco il perché della domanda. Spero che possa continuare a fare come sta facendo e anche meglio per continuare ad aiutarci”.

Sulla trasferta di Lecce?

A Lecce bella prova, ha deciso un episodio, la Juve Stabia ci ha messo più in difficoltà dei pugliesi”.

Queste le dichiarazioni di Marco Cane che si mostra molto disponibile ai giornalisti e determinato per entrare sempre più nei ranghi di Zeman.

You may also like...

Lascia una risposta