REGGINA-JUVE STABIA – SALA STAMPA, Coralli: “Partita complicata, ma mi manca tanto il gol”

Ecco le dichiarazioni dei calciatori amaranto dopo la vittoria sulla Juve Stabia:

CORALLI:

Oggi abbiamo trovato una grande squadra, nel primo tempo ci hanno fatto ballare, ci hanno messo sotto. Nel secondo tempo siamo stati bravi ad aggredirli e a cambiare atteggiamento, è arrivata una grande vittoria.

Ho cercato di segnare in tutti i modi, ma prima o poi il gol arriverà.

Ho chiesto ai miei giocatori di giocare molto vicino a me, così da avere qualche occasione per colpire

Secondo tempo mi sentivo meglio, la condizione arriva giocando. Ma ciò che mi manca è il gol, per l’attaccante è troppo importante.

Voglio che la gente mi voglia bene e sento l’affetto e il calore. Dedico il successo a Francesca Assumma.

 

 

BANGU:

Ho fatto buone cose sino ad ora, ma posso fare ancora meglio.

Abbiamo cambiato atteggiamento nel secondo tempo, non potevamo aspettarli, perchè loro sanno giocare bene la palla. Abbiamo scelto di andare ad aggredirli alti e i risultati si sono visti.

Posizione in campo? A Firenze ho giocato mezz’ala sinistro e in questo caso cambia parecchio. A destra devo adattarmi, ma mi trovo abbastanza bene in questa posizione.

Il gol? Ottanta per cento del merito è di Coralli che ha fatto una cosa eccezionale, io ho fatto la cosa più semplice.

 

 

KOSNIC:

Abbiamo fatto una grossa prestazione contro il miglior attacco della Lega Pro.

In casa stiamo facendo molto bene, bisogna continuare su questa squadra. Non era facile mettere sotto il Catania e il Cosenza, considerando il fatto che siamo partiti in ritardo.

Contro Lecce, Catania, Cosenza e Messina e oggi, non abbiamo preso gol su azione. Oggi abbiamo vinto una partita fondamentale, bisogna proseguire su questa squadra.

Difetti? Se ti ritrovi il 28 agosto senza mezza squadra, non è facile costruire una squadra. Dobbiamo migliorare in attacco, oggi abbiamo costruito e abbiamo fatto gol. Siamo sulla strada giusta, continuiamo così.

 

 

SALA:

La parata su punizione? D’istinto.

Mi piace parecchio uscire dalla porta, perchè uscire dai pali dà sicurezza alla difesa, anche se è difficile farlo su questo campo, visto che è molto sabbioso.

Per il gioco che vuole il mister, non è facile applicarlo subito. In Voppa Italia e a Fondi, sapevamo delle problematiche e delle nostre qualità.

Quando ho avuto paura? Negli ultimi minuti. Noi eravamo cotti e loro avevano dentro altro attaccanti.

 

 

 

You may also like...

Lascia una risposta