Alessio Viola a REGGIOINFORMA: “Se sarà andrò via solo per aiutare la Reggina a fare cassa, amo questa maglia”

L’attaccante della Reggina, Alessio Viola, nonostante un avvio di stagione non da titolare, ha lasciato un segno indelebile a suon di goal quando: Alberti prima, e Tedesco poi, hanno deciso di puntare su di lui inserendolo sempre più spesso, fino ad arrivare a essere insostituibile, negli 11 titolari. Oggi, Viola, ha rilasciato delle dichiarazioni ai microfoni di ReggioInforma affermando il suo amore verso la maglia amaranto, e sottolineando che un suo addio, se cosi avverrà, sarà solo a causa di un sostanziale aiuto alla Reggina, cosi da poter far cassa grazie appunto alla sua cessione. Di seguito l’intervista completa:

Come prima domanda vorrei chiederti se la Reggina anche il prossimo anno potrà contare su Alessio Viola.

Per me andare via dalla Reggina è sempre un dispiacere qualunque sia la categoria, quindi spero vivamente di esserci.

Hai avuto richieste da altre società?

Ho avuto parecchie richieste, se dovessi aiutare la Reggina in questa circostanza facendole fare cassa andrei via con un piccolo di serenità in più, io voglio restare aggrappato alla Reggina e sperare di dare un contributo diverso, puntando a qualcosa di più ambizioso.

La tua stagione non era partita nel modo migliore, non da subito sei stato schierato titolare e molte volte le tue prestazioni erano di poco più di un quarto d’ora alla fine del match; verso la fine della stagione, con Alberti prima e Tedesco poi sei stato un punto fermo degli undici titolari, come mai non è stato cosi fin dall’inizio?

Questo non lo so, non è stata sicuramente la mia performance negativa, per alcune necessità secondo me la Reggina ha dovuto valorizzare qualche giovane andando a discapito di qualche “veterano”, posso pensarla solo cosi, perché chiedo che un Alessio Viola alla Reggina sarebbe servito fin da subito, sono contento comunque che mi abbiano dato la possibiltà di rendermi utile e di aver potuto sistemare la situazione anche se solo alla fine.

Con te in campo da titolare già da inizio stagione pensi che il campionato della Reggina sarebbe stato diverso?

No, questo non lo penso perché la squadra ha avuto difficoltà, non è il singolo che fa cambiare le sorti, avrei dato il mio contributo, c’è stato un periodo dove chiunque giocava, anche di categoria superiore non poteva cambiare la situazione. Il contributo che ho dato io è stato possibile grazie al gruppo che si è creato.

Qual è stato il goal che ricordi con maggiore emozione in questa stagione?

Probabilmente è stato quello a Barletta, il primo per giunta. E’ stato importante perchè mi ha fatto ricredere dei miei mezzi, mi ha fatto pensare che potevo essere ancora utile alla squadra, erano sei mesi che non facevo goal, ci aveva comunque dato un punto importante. Devo dire che però il più bello, anche se inutile, è stato quello che ho fatto contro la Salernitana.

Cosa ne pensi di questa situazione non facile che la Reggina sta passando in questo periodo?

E’ triste, la vivo in prima persona, sia da tifoso che da calciatore, il Presidente, che ha sette vita come i gatti, (ndr.) sta facendo di tutto per riuscirci, e sicuramente sarà pronto a vincere anche questa di battaglia. Non bisogna abbandonare la barca quando affonda e io sono il primo a voler combattere.!

Secondo te quindi riuscirà il Presidente ad iscrivere la squadra al prossimo campionato di Lega Pro?

Si secondo me ce la farà, sarà difficile, ma la Reggina per forza si iscriverà, spero riuscirà a iscriversi nei limiti senza ulteriori punti, come quest’anno che ne abbiamo risentito tanto, se cosi non sarà combatteremo anche con una penalizzazione maggiore.

Alessio Viola infine aggiunge…

Quello che mi sento di dire è che, come detto in precedenza, prima di andar via dalla Reggina dovrò avere una richiesta che non potrò rifiutare per appunto aiutare le sorti amaranto, non andrò mai via perché la situazione a Reggio è difficile, io ne sono il primo tifoso e voglio anche io combattere per questa squadra, chiedo di essere positivi! Faremo probabilmente un altro campionato di transizione per poi rilanciare la squadra nei palcoscenici che merita, spero di esserci!


 

Intervista realizzata da Roberto Foti per ReggioInforma.net


 

Roberto Foti

Fondatore presso: ReggioInforma e collaboratore presso: TuttoReggina, TuttoMercatoWeb e TuttoLegaPro

You may also like...

Lascia una risposta