Reggina-Salandria – Certi amori non finiscono…fanno giri immensi e poi..?

Certi amori non finiscono…fanno giri immensi e poi..?

Sembra la frase più adatta, quella sopra citata, volutamente senza fine, per iniziare a parlare del rapporto tra Ciccio Salandria e la Reggina.

Il ragazzo, nato a Trebisacce 21 anni fa, ha iniziato la sua carriera calcistica, fin da bambino, tra le mura del centro sportivo Sant’Agata, divenendo prima capitano della Primavera, e poi uno dei protagonisti della salvezza sul campo, della Reggina, due anni fa, contro il Messina, con in panchina Giacomo Tedesco.

Salandria, adesso, è un calciatore dell’Akragas, ma tuttavia, l’amore verso la maglia amaranto e verso la città che l’ha cresciuto, la voglia di tornare a casa propria, inevitabilmente sono elementi che stuzzicano il cuore di Francesco. La società Agrigentina punta molto sul giovane reggino date le sue potenzialità, ma attualmente ha soltanto un anno di contratto che lo lega ai biancoazzurri. I dirigenti del club che attualmente “godono” del cartellino del ragazzo, potrebbero pensare di venderlo in questa sessione di mercato, magari non al reale prezzo del suo valore, dato appunto solo l’ultimo anno di contratto rimasto, per non rischiare di perderlo il prossimo anno a zero.

Nonostante lui si trovi bene in quella piazza, calda, solida e vogliosa di successo, è pur vero che il primo amore non si scorda mai, e chissà se a breve, possa sbocciare nuovamente.

Roberto Foti

Fondatore presso: ReggioInforma e collaboratore presso: TuttoReggina, TuttoMercatoWeb e TuttoLegaPro

You may also like...

Lascia una risposta