ASD REGGIO CALABRIA – Il pagellone di fine anno; De Bode il migliore

E’ il momento di valutazioni in casa ASD Reggio. Abbiamo pensato, infatti, di stipulare un pagellone di fine anno riguardante la “Nuova Reggina”. Partiamo dai calciatori:

Licastro: 7 – Nonostante il periodo di gara nella quale è stato riserva di Ventrella, quando è stato chiamato in causa ha sempre risposto presente senza esitare, le sue prestazioni sono sempre state convincenti.

Ventrella: 6 – E’ stato a tratti il migliore, ad altri il peggiore di questa Reggio Calabria. Alternava prestazioni degne di nota, dando un flusso di positivismo e sicurezza alla squadra, ad altre notevolmente al di sotto delle sue aspettative, condizionando negativamente alcune gare.

Comandè: 6 – Schierato solo in Coppa Italia con la prima squadra, è il titolare della Juniores Nazionale di Mister Zito. Buon 2015 anche il suo.

De Bode: 7,5 – Bomber e pilastro difensivo della ASD. Ha dimostrato grande voglia, segna e non fa segnare. Il migliore quest’anno.

D’Ambrosio: 6 – E’ un giocatore da tenere in considerazione, poche volte schierato ma in quelle poche volte ha fatto bene.

Cane: 6 – Due sole gare per giudicarlo sembrano poche. Ha dimostrato grande voglia e sicuramente farà bene.

Maesano: 6,5 – E’ stato per un breve periodo il “bomber” della squadra con le sue reti. Sulla sua corsia di competenza ha dimostrato sin da subito un buon carisma ed una buona determinazione. Non ha paura di saltare l’uomo. Deve migliorare in precisone, ma sicuramente il Granillo non lo aiuta.

D’Angelo: 6 – Raggiunge anche lui la sufficienza, inizialmente non ha soddisfatto, successivamente ha ribaltato la “frittata”, risultando un vero e proprio muro difensivo anche quando entrava nella ripresa.

Corso e Dentice: 5 – Sfortunati e deludenti. Poco spazio per loro, è vero, ma quando impiegati potevano fare di più.

Meduri: 5,5 – Non raggiunge di poco la sufficienza per mancanza di spazio, dimostra cattiveria agonistica e determinazione che lo porteranno lontano.

Roselli: 7 – Non è subito scoppiato, si è fatto attendere. Quando è uscito fuori però si è dimostrato il perno della squadra, cattiveria agonistica da vendere, forza e tenacia che fanno di lui un centrocampista coi fiocchi.

Lavrendi: 7 – Anche lui come Roselli si è fatto attendere. E’ adesso anche lui un punto fermo di Mister Cozza.

Foderaro e Oggiano: 6 – Poche anche per loro due gare per giudicarlo. Dimostrano anche loro grande voglia, faranno entusiasmare.

Bramucci: 6,5 – Ci mette tanta corsa e tanto cuore. Crea sempre problemi ai difensori avversari quando viene chiamato in causa.

Arena: 4,5 – Decisamente il peggior Arena di sempre. A Reggio è sempre stato sotto tono, il 4,5 attribuito solo per merito di alcune reti siglate.

Tiboni: 6,5 – Tanto lavoro sporco il suo, a volte non si nota, ma quando è titolare, la squadra cambia volto.

Zampaglione: 7 – Il goal non arrivava. Ma quando è arrivato, soprattutto quello al Granillo contro la Palmese, ha trasformato lo stadio in una bolgia d’altri tempi.

Cozza: 6 – Gli va il merito di averci sempre creduto sin dall’inizio, anche quando la squadra era alla deriva lui ha sempre detto il contrario ed è riuscito a dimostrarlo sul campo. Qualche pecca iniziale, forse, per qualche scelta tattica errata.

 

Roberto Foti

Fondatore presso: ReggioInforma e collaboratore presso: TuttoReggina, TuttoMercatoWeb e TuttoLegaPro

You may also like...

Lascia una risposta