Il BOOM del gioco virtuale in Italia

BCE-e1432720605203-600x330

Il boom del gioco virtuale in Italia

Il gioco, indipendentemente dalla tipologia o dall’epoca in cui si praticava, è stato sempre un fattore indispensabile per l’umanità, sin dalle sue origini, per ragioni di diversa natura. Le civiltà antiche come i Babilonesi ad esempio, erano dedite all’uso dei dadi perché ritenuti strumenti in grado di comunicare con gli Dei. Anche se il significato religioso fu in seguito abbandonato, il gioco dei dadi fu tramandato di popolazione in popolazione, passando attraverso numerose civiltà, fino ad arrivare ai giorni nostri, dove viene considerato come un mezzo per il mero intrattenimento. La divulgazione di queste forme rudimentali di gioco si deve soprattutto all’inclinazione della natura umana verso l’azzardo, ovvero verso il rischio di sfidare la sorte, o la fortuna. Ma come ha avuto origine il gioco d’azzardo? E come si è evoluto nella storia?

 

Mini storia del gioco d’azzardo, dalle origini sino ad oggi

Fin dagli albori dell’umanità, l’uomo è sempre stato affascinato dalla possibilità di predire il futuro. Anticamente, le decisioni importanti venivano decise attraverso il gioco dei dadi, perché si pensava fosse un mezzo con cui gli Dei manifestavano il loro volere. Inizialmente, predire il futuro era una pratica che spettava solamente ai sacerdoti e agli indovini ma, in seguito, il gioco d’azzardo divenne un mezzo di sfida tra l’uomo e il fato e successivamente tra l’uomo e l’uomo. Poco dopo, quando il gioco d’azzardo divenne un’attività collettiva, vennero stabilite delle regole e dei premi in palio, ma ogni volta che si giocava, gli incontri terminavano spesso con atti di violenza, a discapito dell’ordine pubblico. Ecco perché, in età feudale, vennero istituite le prime Baratterie, dei luoghi in cui era permesso giocare a dadi e che solitamente erano situate lontano dalle piazze principali cittadine e dai luoghi di culto. I Barattieri erano coloro che gestivano il giro di affari all’interno della Baratterie. Fu così che iniziò la diffusione delle prime pratiche ludiche relative al gioco d’azzardo, che vennero adottate anche successivamente, intorno al diciassettesimo secolo, quando furono aperte le prime case da gioco, costituite dalle dimore di campagna dei membri della nobiltà. Qui si giocava a dadi, alla morra e a tanti altri tipi di giochi, ma l’accesso a questi posti era riservato ai soli ricchi. Il gioco d’azzardo fu introdotto nei quartieri popolari poco tempo dopo. Nel 1638, in Italia, precisamente nella città di Venezia, venne inaugurato il primo vero casinò d’Italia, d’Europa e del mondo, situato sul Canal Grande. Da allora, il mondo conobbe la ricchezza che proveniva da un luogo del genere e fu così che iniziarono a sorgere i primi casinò anche in ambito europeo.

 

Il gambling in Italia

Oggi, i casinò più importanti al mondo sono quelli di Venezia, Monte Carlo ed i casinò di Las Vegas. Per quanto riguarda l’Italia, la legislazione consente di giocare d’azzardo solamente all’interno dei casinò, che oggi non rappresentano più i luoghi malfamati e pericolosi di una volta, bensì il contrario: si tratta di locali in cui il gioco è tenuto sotto un costante ed attento controllo, così come la condotta dei giocatori. Gli attuali casinò italiani si trovano tutti al nord Italia, precisamente a Campione d’Italia, Venezia, Sanremo e Saint Vincent. Di recente, il governo sta discutendo sulla possibilità di aprire quattro nuove case da gioco italiane, da ubicare al centro e al sud dello stivale. La proposta del governo ha sollevato non poche polemiche, soprattutto da parte degli attuali gestori dei casinò esistenti, che rivendicano il diritto relativo alla loro autonomia gestionale. La proposta del governo è quella di creare altre quattro case da gioco in un’ottica di cooperazione, non di concorrenza. L’obiettivo è anche quello di invertire, con le nuove aperture, le tendenze negative dei casinò attualmente in perdita, andando a risollevare anche le sorti economiche di quelle zone d’Italia ancora sottosviluppate. Speriamo dunque che suddetto progetto sia volto a creare una maggiore sinergia tra le case da gioco italiane, indipendentemente dagli enti che le gestiranno. Ma i cambiamenti che stanno interessando il mercato del gioco d’azzardo non riguardano i casinò territoriali, bensì quelli virtuali. Nel settore del gambling nostrano, il canale virtuale sta attraversando una fase di ascesa, con un fatturato che cresce di ogni anno del 10%. Si tratta di numeri che non lasciano spazio a dubbi: gli italiani prediligono la modalità di gioco online, sia per  una questione di comodità, sia perché oggi il web è più protetto rispetto al passato ed offre maggiori garanzie di sicurezza. Tuttavia, è sempre bene ricordare che esistono moltissimi siti di gioco online illegali, privi cioè del certificato di legalità AAMS. È dunque fondamentale che gli utenti tutelino i propri interessi adottando le stesse precauzioni di quando si scommette online dai siti di scommesse sportive. Ma il boom del canale virtuale è stato favorito soprattutto dalla vastità dei servizi che il web può offrire, specialmente per quanto riguarda i casinò online. Vediamo dunque quali sono i vantaggi che i casinò online offrono.

 

Casinò online: la nuova frontiera del gambling

Il settore del gambling online in Italia sembra non aver risentito affatto degli effetti della crisi economica. Si tratta di uno dei pochi segmenti di mercato ad essere interessato da un aumento costante del fatturato. Sicuramente, questa tendenza è stata incoraggiata dalla diffusione su larga scala dei dispositivi mobili (smartphone e tablet), che oggi consentono ciò che prima sembrava pura immaginazione: avere la possibilità di restare connessi alla rete in qualsiasi momento, anche in mobilità. Questo permette a tutti gli amanti del gambling online di poter giocare anche nei piccoli ritagli di tempo a disposizione, direttamente dal proprio cellulare. Un altro aspetto che ha contribuito in modo significativo alla crescita del canale virtuale è rappresentato dalla gamma incredibile dei servizi che i concessionari offrono tramite i loro siti web di giochi e scommesse. Nel mercato dei servizi virtuali relativi al gambling, i casinò online rappresentano la soluzione preferita dalla maggior parte degli utenti. In effetti, i 4 casinò territoriali presenti in Italia sono tutti ubicati al nord e possono risultare difficili da raggiungere per chi non risiede al settentrione. Da questa esigenza emerge l’importanza di potersi affidare ai siti web degli operatori del mercato del gioco, per poter giocare comodamente da casa senza recarsi presso le sedi fisiche dei casinò. Tra i concessionari dei servizi di gioco attualmente attivi sul web, SNAI è uno dei più noti in Italia per la serietà del suo operato e per l’ampio ventaglio di servizi che offre. In relazione ai casinò online, SNAI non si limita solamente ad offrire dei giochi innovativi, bensì mette a disposizione dei suoi utenti un’interfaccia grafica molto intuibile e di semplice utilizzo, per rendere i giochi accessibili a tutti. Dal sito dell’operatore è possibile consultare tutta l’offerta SNAI riguardante il gambling e che annovera i seguenti giochi: diverse varianti della Roulette, Black Jack, giochi di carte, video Poker, Texas Hold’em. In più, per gli amanti delle slot, QUI TROVERETE LE MIGLIORI SLOT ONLINE qui troverete le migliori slot online proposte da SNAI, con la possibilità di vincere dei giri gratuiti grazie a speciali bonus che il noto gestore di giochi offre in relazione alle slot. SNAI riserva anche dei bonus di benvenuto a tutti gli utenti che effettuano la prima registrazione. Tra i servizi più richiesti dagli utenti, troviamo il casinò live di SNAI, ovvero un casinò virtuale in cui l’utente può giocare in diretta live con un croupier in carne ed ossa. In aggiunta ai servizi offerti, SNAI si distingue anche per gli elevati standard di sicurezza previsti sia per l’autenticazione sia per i pagamenti online. Inoltre, a tutela delle finanze degli utenti, dal sito del noto bookmaker si può scegliere l’opzione che consente di impostare un budget massimo oltre il quale non è possibile continuare a giocare.

In conclusione, il mondo del gambling sta cambiando, complice anche una connettività più stabile ed efficiente. Tuttavia, resta di fondamentale importanza prestare attenzione ai siti sui quali si gioca, moderando anche il modo di giocare al fine di evitare che questo sfoci in atteggiamenti rischiosi che rasentino la dipendenza.

Roberto Foti

Fondatore presso: ReggioInforma e collaboratore presso: TuttoReggina, TuttoMercatoWeb e TuttoLegaPro

You may also like...

Lascia una risposta