Si arresta contro Ferentino la striscia positiva della Bermè

Termina 91 a 79 la sfida tra FMC Ferentino e la Bermè Viola Reggio Calabria. Al Palazzetto Ponte Grande i ragazzi di coach Giovanni Benedetto, orfani di Austin Freeman, provano a giocare la propria gara contro una squadra attrezzata con giocatori come Bulleri, Gigli e Imbrò. La partenza sorride ai padroni di casa che solcano un gap importante che riusciranno a gestire per il resto della gara. La Viola cerca di rifarsi sotto ma in difesa soffre le sortite degli amaranto. Al termine dell’incontro in sala stampa il coach della Viola ha analizzato la gara :

“ Una partenza sprint di Ferentino, che in questo girone è una delle migliori squadre. Sapevamo che senza  uno dei nostri giocatore più importanti non sarebbe stato semplice giocare. Abbiamo provato a fare quello che ci riusciva bene nelle partite precedenti e non siamo riusciti a ripeterlo oggi proprio per la grande qualità di Ferentino. Probabilmente le poche rotazioni che abbiamo sugli esterni ci hanno costretti a far andare anche fuori giri tante nostre occasioni, concedendo qualche tiro facile a loro” .

FMC FERENTINO – BERMÈ VIOLA REGGIO CALABRIA 91 – 79

Fmc Ferentino: Bulleri 9; Galuppi; Gigli 20; Raspino 9; Benevelli 14; Imbrò 4; Carnovali 11; Benvenuti; Bowers 6; Raymond 18. Coach Federico Fucà.

Bermè Viola Reggio Calabria: Costa; Lupusor 8; Mordente 7; Rullo 21; Ghersetti 6; Pandolfi; Sindoni; Crosariol 18; Brackins 13; Spinelli 6. Coach Giovanni Benedetto

-ViolaBasket

Roberto Foti

Fondatore presso: ReggioInforma e collaboratore presso: TuttoReggina, TuttoMercatoWeb e TuttoLegaPro

You may also like...

Lascia un commento