Attuazione del pon metro a Reggio Calabria

IMG_5294

A Palazzo San Giorgio sono attesi i referenti dell’Agenzia per la Coesione e gli esperti responsabili nazionali degli assi su cui si sviluppa il PON Città Metropolitane 2014-2020, programma che realizza le strategie di crescita urbana sostenibile all’interno della programmazione dei fondi strutturali europei 2014/20.

L’assessore alle Politiche Europee e Smart City del Comune di Reggio Calabria, Giuseppe Marino, che riveste il ruolo di Autorità Urbana del programma dichiara: «La visita dell’Autorità di Gestione centrale ci consente di verificare gli aspetti organizzativi e di funzionamento della nostro team di lavoro, sia per quanto riguarda le procedure di selezione e di attuazione delle operazioni avviate, che per quanto riguarda il supporto alla corretta impostazione delle operazioni ammesse al finanziamento e delle relative spese. Si tratta quindi di una supervisione da interpretare in termini costruttivi quale supporto e affiancamento rispetto a complesse operazioni, anche in termini di trasparenza e correttezza dell’agire amministrativo»

Prosegue Marino: «È anche una prova di squadra per gli amministratori del Pon Metro per tracciare un primo quadro di come stanno cambiando le città metropolitane grazie alle risorse offerte dal programma. Anche per questo con ilsindaco Falcomatà abbiamo scelto di puntare in maniera decisa su alcune priorità, concentrando il nostro impegno su progetti a grosso impatto selezionati da una programmazione molto vasta e ambiziosa».

Secondo il programma stilato dall’Assessorato alle Politiche Europee e Smart City, nella mattina del 27 luglio l’incontro sarà incentrato sulla presentazione dell’assetto organizzativo che l’Ente comunale ha predisposto in riferimento alla gestione del parco progetti. La sessione pomeridiana dei lavori sarà orientata sui temi che riguardano gli assi che supportano l’assistenza tecnica, il potenziamento delle flotte di trasporto pubblico locale, la piattaforma ITS e la centrale di controllo della mobilità. La mattina del 28 luglio sarà rivolta ai servizi per l’inclusione sociale che costituiscono uno degli ambiti di intervento più rilevanti dell’intero programma. In particolare saranno presentati i progetti di housing sociale che saranno realizzati in alcuni immobili confiscati a Pellaro e Catona, i cantieri dell’imprenditorialità sociale in beni confiscati e l’agenzia sociale per la casa.

Ma il Pon Metro è anche riqualificazione energetica, con gli interventi di abbattimento dei consumi energetici di Palazzo San Giorgio e del Cedir e la realizzazione delle pensiline fotovoltaiche di copertura dei parcheggi di pertinenza di quest’ultimo. Sono questi i progetti prossimi alla attuazione all’interno di un vasto programma che destina ben 90 milioni di euro alla città di Reggio Calabria, e su cui al termine del confronto, l’autorità di gestione centrale formulerà le proprie osservazioni e suggerimenti.

(Comune di Reggio Calabria)

Christian

Collaboratore presso ReggioInforma.

You may also like...

Lascia una risposta